Conchiglie e sabbia. Causa ed effetto. L’una dell’altro. L’altro dell’una. Infinitesimo e sua macro struttura. Eppure la materia è formata della stessa forma. Quale è la forma? In ambienti scientifici odierni si parla sempre di più della materia infinitesimale comune che rappresenta ogni oggetto, vivo o meno. Quando si sente dire “noi siamo uno”, sarebbe pratico considerare quanto sia scientificamente vero. A livello atomico, o per chi ha studiato chimica 2, molecolare, come combinazioni sempre più complesse di molecole di carbonio idrogeno ed ossigeno, siamo fatti tutti della stessa materia.

Eppure come ammettere che siamo fatti della stessa materia di chi detestiamo? E l’approfondimento sull’unità è qualcosa che non sempre è chiaro. O non lo è ugualmente per tutti. L’Unità è una cosa, e non sto parlando di quotidiani politici. Ha a che fare con specchi e con atteggiamenti, oltre a vita, via, e scopo.

Eppure anche questa volta il titolo non ripercorre perfettamente il tema. Almeno non apparentemente. Causa ed effetto, unità, specchio, centralità. Quello che ho imparato recentemente riguardo alla condizione di causa ed effetto, si ripresenta nelle caratteristiche tipiche di centratura. Siamo ”uno”, perché siamo pasta dello stesso impasto, perché attraversiamo lo stesso tunnel, perché attraversiamo la stessa esperienza.

Spesso riporto l’esempio per cui due persone osservano un qualsiasi oggetto, fino all’esempio del cartello di divieto di sosta. A seconda della posizione dell’osservatore: centrale, defilata, posteriore, frontale, …, si possono avere percezioni ed indicazioni fortemente diverse sulla natura, la forma, e l’informazione presente sul vettore. Fino ad arrivare all’indicazione contenuta, che a seconda della posizione, può essere vista, ma non capita. Eppure l’oggetto è sempre quello, solamente osservato da posizioni differenti. E qui emerge la complessità della Vita.

La causa e l’effetto sono la risultante per cui si è soggetto o complemento oggetto di qualcosa che si sta affrontando nella vita. Sei causa nelle situazioni che affronti? Cioè, imprimi intenzione, energia positiva, coerenza, e modifichi la tua realtà in maniera diretta? Oppure ne sei effetto e subìsci qualcosa, derivante perlopiù dall’esterno?

Mi sono annoiato anche io. Al prossimo episodio.

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni su questo sito

Appunti e Parole

Un luogo completamente mio dove potevo esprimermi in “ordine sparso”